Africaland • Leggi argomento - Corrosione Longheroni Defender 90 300tdi

Corrosione Longheroni Defender 90 300tdi

Verniciatura, Modifiche, Sedili, Portiere, Allestimenti specifici

Messaggioil 20/01/2022, 14:20

Questa settimana ho finito di sostituire una traversa posteriore di un def90 300tdi
ho scartato l'elettrodo a priori, non lo trovo efficace su questo lavoro
ho usato una Mig (chiariamo sotto gas perchè sento dire in giro MIG ma poi sono a filo animato e mi sorge pure il dubbio che l'affermazione riportata da babbanpo del suo istruttore fosse riferita a questo).
Quindi farei una precisazione:
- MIG è una cosa
- MAG sarebbe un altra cosa ma è molto simile
- saldatura a filo e saldatura a filo senza gas sono la stessa cosa ;)

Lavoro finito, era la prima volta che lo eseguivo con il ricambio bearmach
Credo di aver fatto miracoli perchè la corrosione era ovunque e oltre i limiti della fattibilità
Sul lato della capacità la MIG aiuta un bel po' sulle saldature di lamiere stagionate o addirittura ossidate, mentre col TIG è impensabile riuscire a cucire i lembi di una lamiera che non sia ben pulita e lucida. Pure come tempistica la MIG è piu' veloce. Nota positiva il pulsato a spot continuo mi ha permesso di ricucire punti che non pensavo di poter saldare.
primum vivere deinde philosophari
roberto
Avatar utente
 
Messaggi: 1679
Iscritto il: 25/09/2001, 20:44
Località: Roma
SOCIO AL

Messaggioil 20/01/2022, 14:29

Infatti quando leggevo che parlavi di Mag, mi chiedevo se usassi davvero il filo animato. Le saldature vengono lo stesso, ma la qualità non è paragonabile. Il Mag è stato inventato per gli hobbisti, che non vogliono avere la bombola e tutte le beghe annesse, ma il filo costa molto di più, che (qualità a parte) non lo rende adatto per grandi produzioni.

Ma quindi alla fine non hai usato il Tig con le bacchette in rame al silicio?
T.n.T.
Avatar utente
 
Messaggi: 1894
Iscritto il: 07/09/2020, 18:22
Località: Torino

Messaggioil 20/01/2022, 14:32

posso chiederti che miscela hai usato e diam filo?

usi lo spray distaccante prima di saldare?
...Leave no trace

Filippo - Land Rover Defender 110 - 300 tdi
kamaleon
Avatar utente
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 22/06/2009, 18:34
Località: bologna

Messaggioil 20/01/2022, 14:35

Se posso rispondere io, per Mig su lamiera sottile prendi il filo da 0,8 (max 1,0)
Come miscela si usa il cd Atal (82% Argon, 18% Co2). Per applicazioni particolari si usano anche miscele strane (o argon puro), ma con l'atal fai tranquillamente ferro e acciaio

Lo spray (intendo quello antiaderente) lo puoi usare:
- sui componenti della torcia (ugello, diffusore, ecc.)
- sui pezzi vicini, se non vuoi che si attacchino palline di saldatura

Ovviamente non usarlo sul pezzo da saldare
T.n.T.
Avatar utente
 
Messaggi: 1894
Iscritto il: 07/09/2020, 18:22
Località: Torino

Messaggioil 20/01/2022, 14:51

devo fare lo stesso lavoro di saldatura sui longheroni, grazie per i consigli. La miscela è la stessa che ho già, quindi penso di avere tutto, ho anche lo 0,6 nel caso che con lo 0,8 si formano buchi
...Leave no trace

Filippo - Land Rover Defender 110 - 300 tdi
kamaleon
Avatar utente
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 22/06/2009, 18:34
Località: bologna

Messaggioil 20/01/2022, 14:57

Il diametro per me è ok, se vedi che sfondi troppo abbassa la velocità e magari il voltaggio

Questi rattoppi li ho fatti tutti con il filo da 0,8 e non ho avuto problemi viewtopic.php?f=30&t=120958&start=78
T.n.T.
Avatar utente
 
Messaggi: 1894
Iscritto il: 07/09/2020, 18:22
Località: Torino

Messaggioil 20/01/2022, 16:52

Appena "prendo coraggio" inizio il lavoro di tagliare il vecchio cross member e ricucirne il nuovo
...Leave no trace

Filippo - Land Rover Defender 110 - 300 tdi
kamaleon
Avatar utente
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 22/06/2009, 18:34
Località: bologna

Messaggioil 20/01/2022, 19:58

"TNT: Infatti quando leggevo che parlavi di Mag, mi chiedevo se usassi davvero il filo animato."

IL MAG E' CON LA BOMBOLA :D

ho usato filo acciaio rivestito in rame Ø0.8
in MIG con gas miscela argon82 (per convenzione si chiama MIG è si considera MAG quando cè una piu' alta percentuale di CO2)
il filo CuSi3 non lo ho ancora usato ma serve Argon 100% (che stacco dalla TIG)
quello che ho usato sempre con la MIG è la funzione Pulsato con spot continuo da 0.4" a 1" fase attiva e pause di 0.6-1.5"
mi ha aiutato nelle saldature sovra testa (PE) sul vecchio telaio semimarcio

lo spray anti-pallette lo ho usato solo sulle saldature sovratesta e nello specifico solo nell'ugello torcia
le pallette si possono togliere dal telaio con uno scalpellino
dall'ugello ci cola parecchia roba quando saldi dal basso e li' serve

le difficoltà del lavoro però sono:
mantenere sano il cavo dell'impianto posteriore
inserirlo nel nuovo semitelaio
ridurre il gap tra le lamiera prima della puntatura (ho usato dei classici morsetti a "C" in ghisa pesante)
trovare spazio con la torcia in particolare nelle saldature sul lato superiore
prima di puntare ho allineato con dime e morsetti fino a raggiungere la posizione che piu' mi dava soddisfazione
poi ho istallato 10 riveti strutturali in acciaio da 6.5 che reggono ben oltre 1ton ciascuno (lockriv-plus tt) sia per aumentare i punti di cucitura sia per avvicinare la lamiera interna del vecchio telaio con la lamiera del nuovo
primum vivere deinde philosophari
roberto
Avatar utente
 
Messaggi: 1679
Iscritto il: 25/09/2001, 20:44
Località: Roma
SOCIO AL

Messaggioil 20/01/2022, 20:37

Edit: ho scritto mentre editavi. Ok, è come dici tu :mrgreen:

Credevo che la A in Mag stesse per animato o qualcosa del genere (ma in effetti non mi spiegavo la G :24 )
T.n.T.
Avatar utente
 
Messaggi: 1894
Iscritto il: 07/09/2020, 18:22
Località: Torino

Messaggioil 20/01/2022, 20:45

Roberto Land Rover 88" SIII diesel 1973

Facebook?! No grazie, ne faccio volentieri a meno…
Non uso WhatsApp, solo Telegram
roby65to
Avatar utente
 
Messaggi: 24355
Iscritto il: 07/04/2003, 11:59
Località: bassa valle di Susa
SOCIO AL

Messaggioil 20/01/2022, 21:00

sono entrambe simili, in pratica cambia la miscela del gas pressurizzato nella apposita bombola
per convenzione pero' la comune miscela usata per saldare ferro al carbonio (M21 composta da circa 80% argon inerte e circa 20% co2 attivo) sarebbe di per se un gas attivo ma lo si considera gas inattivo e quindi si denomina MIG anche la saldatura fatta con M21; fatta eccezzione appunto se la percentuale di co2 è molto maggiore o al 100% allora è certamente MAG
onestamente qui a Roma neanche i rivenditori sanno bene la distinzione tra MIG e MAG, pero' pensavo fosse una cosa tutta "romana" mentre al nord, ove pensavo ci fosse una cultura tecnica ben più sviluppata, ero convinto che lo sapessero pure i bambini. La notizia che anche al Nord ci siano romani travestiti da polentoni mi lascia sconcertato :mrgreen:

Comunque per riassumere: il MAG si usa su carpenteria pesante ove le comuni 200Ampere erogate al massimo della potenza di una comune MIG aumentano l'efficenza in MAG grazie alla sola variazione del gas protettivo. Quindi penetrazione maggiore necessaria su lamiere importanti (in genere sopra 8mm circa)
il MIG usa argon puro o miscela di argon con anidride carbonica al solo fine di proteggere la fusione dall'ossigeno presente nell'aria
la differenza del gas dipende dal materiale da saldare
per acciaio comune o basso legato si usa M21 con fili di diametro da 0.6 a 1.0

il MIG copre saldature su spessori di acciaio al carbonio da 1.0 (ma si riesce a raggiungere qualcosa di meno) a 8mm circa con la corretta cianfrinatura che possono essere certificate
Tutte queste valutazioni sono riferite a macchine sia da hobbistica che professionali che lavorino con potenze fino a 200A e torcie ad aria
son o le piu' comuni e non devi fare un mutuo per acquistarle, oggi pesano introno a 15-30kg + la bombola e sono abbastanza versatili.
Prezzi da 500 a 3000 euro a seconda del marchio
Esistono macchine trifase che superano i 300A ed hanno torcie raffreddate ad acqua e possono lavorare a 250-280A in continuo
ma per dimensioni e costi sono una scelta di officine di carpenteria pesante con sono fondamentali alti livelli di quantità produttiva
un ottimo autoriparatore, preparatore o carrozziere se ha una buona MIG/MAG raffreddata ad aria da 200A al 60% di ciclo e magari (non essenziale) una Tig da 200A@60% e le sà usare puo' fare praticamente miracoli
primum vivere deinde philosophari
roberto
Avatar utente
 
Messaggi: 1679
Iscritto il: 25/09/2001, 20:44
Località: Roma
SOCIO AL

Messaggioil 20/01/2022, 21:23

giusto per dare l'idea dello stato di conservazione del telaio prima dell'inizio lavoro
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
primum vivere deinde philosophari
roberto
Avatar utente
 
Messaggi: 1679
Iscritto il: 25/09/2001, 20:44
Località: Roma
SOCIO AL

Messaggioil 20/01/2022, 22:04

Mi meraviglio che non sia cresciuta anche una piantina di pomodoro dentro quel longherone :mrgreen: :mrgreen:
...Leave no trace

Filippo - Land Rover Defender 110 - 300 tdi
kamaleon
Avatar utente
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 22/06/2009, 18:34
Località: bologna

Messaggioil 20/01/2022, 22:08

la segatura di ruggine che è uscita ha riempito il secchio
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
primum vivere deinde philosophari
roberto
Avatar utente
 
Messaggi: 1679
Iscritto il: 25/09/2001, 20:44
Località: Roma
SOCIO AL

Messaggioil 24/01/2022, 12:25

roberto ha scritto:giusto per dare l'idea dello stato di conservazione del telaio prima dell'inizio lavoro

...Telaio??quale telaio??? :shock: :shock: :? :?
Matteo
Defender 110 Tdci Puma SE MY09
Bomber82
Avatar utente
 
Messaggi: 1636
Iscritto il: 09/04/2003, 14:04
Località: Spineto Scrivia (AL)

Messaggioil 24/01/2022, 19:53

questo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
primum vivere deinde philosophari
roberto
Avatar utente
 
Messaggi: 1679
Iscritto il: 25/09/2001, 20:44
Località: Roma
SOCIO AL

Messaggioil 20/09/2022, 15:18

Anche io sto sistemando la traversa posteriore.
Chiedo un consiglio:

Intenzione sarebbe di saldarla in "testa" ai monconi del mio 110.
Pensavo, per irrobustire la zona della saldatura e per fare un bel lavoro, di fare una specie di maschiatura con del piatto 40z3 che salderei per punti ( pallini giallo in foto) alla vecchia traversa, così da fare un collegamento a cui poi vado a saldare sopra entrambi i pezzi. Poi una bella smerigliata e verniciata.

cosa ne pensate?

2022-09-20 15.52.06.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
...Leave no trace

Filippo - Land Rover Defender 110 - 300 tdi
kamaleon
Avatar utente
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 22/06/2009, 18:34
Località: bologna

Messaggioil 20/09/2022, 15:24

Per quel che vale, a me sembra ottimo. Avrei fatto uguale :3

edit: magari allungherei solo un po' i fazzoletti di rinforzo? In modo da distribuire su una superficie maggiore le tensioni delle saldature (se no sia punti che cordone stanno tutti in quei 5 cm di longherone)
T.n.T.
Avatar utente
 
Messaggi: 1894
Iscritto il: 07/09/2020, 18:22
Località: Torino

Messaggioil 20/09/2022, 17:25

hai ragione, in effetti cercavo un piatto di 60 mm, ma ho trovato solo di 40.... ;)

Visto che non ho fretta vado a cercare qualcosa di più largo, anche perchè a guardar bene il ferro del longherone, causa ruggine interna, si è un pò assottigliato.

Altrimenti uso il piatto che ho già e lo saldo in orizzontale, mettendo più pezzi uno sopra l'altro, così li faccio della larghezza che voglio.
...Leave no trace

Filippo - Land Rover Defender 110 - 300 tdi
kamaleon
Avatar utente
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 22/06/2009, 18:34
Località: bologna

Messaggioil 30/09/2022, 13:57

và bene comunque lo fai. Lascerei una porzione o l'intero cordone, se riesci a farlo ampio, totalmente a vista. Mi dà l'idea che dia piu' sostanza alla tenuta della saldatura.
Col MIG ti suggerisco, se non hai già provveduto alla esecuzione, ti utilizzare la torcia 15 (quella normalmente in dotazione sulle saldatrici di medio amperaggio)
io ho usato una 25 ed è un po' piu' scomoda sui lati superiori del telaio
i cordoni sui fianchi del longherone io li farei discendenti e non ascendenti
la difficoltà e pulire bene, allineare in modo perfetto (dime, profili e morsetti a disposizione in abbondanza per la preparazione) e contenere il calore al fine di non danneggiare la porzione di impianto elettrico interno allo scatolato (io lo ho ulteriormente protetto con doppio strato di due materiali isolanti specifici presi su amazon fatti in garza e in silicone)
Meglio qualche Amp in piu' e vai veloce che meno Amp e rimani troppo sul pezzo. Nel primo caso scaldi meno, garantito. Sempre per piccoli tratti.
Altra cosa: punta i pezzi sempre a croce e non esitare a eseguire piu' punti di quanto pensi; la lamiera tenderà ad imbarcarsi se scaldata troppo.

MIG ESTETICA DELLE SALDATURE - se non siete saldatori professionisti la qualità estetica delle saldature non deve preoccuparvi perchè vi assicuro che riuscirete a farle perfette con questo semplice trucco. Prendetevi un po' di tempo e del materiale identico a quello che dovete giuntare. Mettetelo nelle stesse posizioni e provate e riprovate i diversi paramenti che sono consentiti dalla vs macchina.
Fate questo fino a raggiungere una buona padronanza tale da ripetere con successo la stessa saldatura con le medesime caratteristiche.
Alcune macchine hanno solo la velocità del filo (Amp), altri i Volt, alcune hanno parametri piu' tecnici fino alle macchine sinergiche. Quello che conta è avere la corrente disponibile sufficiente, la bombola carica, il filo (classico ramato 0.8 sarebbe perfetto), torcia da 15, maschera e guanti e tanta pazienza.

TIG/MIG - Riguardo alla prima saldatura sui longheroni nel lato interno al centro telaio eseguita alla apertura di questo tread ricordo che fu' eseguita in TIG
qualcuno mi chiese perché preferire il TIG al MIG e qualcunaltro ancora me lo ha chiesto in seguito anche in privato.
Voglio fare un po' di luce in proposito:
All'epoca preferii il TIG per la maggior pulizia e assenza di scorie roventi emesse durante la fusione. Avevo appena messo in marcia la macchina, la bombola di solo Argon era nuova e facile da trasportare (una 14lt),
lavoravo in ambiente molto ristretto, sotto la vettura e con tutti gli impianti montati sul veicolo incluso il carburante. Solo la batteria venne smontata. Mi munii di secchi di acqua, stracci ed estintore.
Col MIG viceversa avrei (preferibilmente) dovuto smontare l'intero serbatoio o almeno svuotarlo in quanto se non lo avessi fatto non sarei stato tranquillo durante il lavoro. Ero in un locale privato e non industriale, di proprietà altrui. In caso di incidente i danni potevano essere estesi a terzi e ne potevo rispondere personalmente.
La qualità delle saldature TIG è paragonabile, (se non addirittura superiore) al MIG.
Questo lo dico oggi perchè prima non ne avevo piena consapevolezza, oggi dopo letture continue sulle varie tecniche di saldatura posso affermare che cio' che dico è documentabile dalle relazioni tecniche sui diversi materiali di saldatura in funzione sia del gas utilizzato che dalla polarità dell'arco stesso. Potrei approfondire sull'argomento ma preferisco non divagare e tornando ai fatti devo dire che qualsiasi lavoro sul telaio puo' essere eseguito a MIG con la massima professionalità e qualità. La tecnica TIG non è strettamente necessaria sul telaio LR, questa tecnica allunga i tempi di lavoro e richiede competenze maggiori, quindi ove queste due qualità (tempo disponibile e competenza) non siano sufficienti il lavoro può' essere compromesso.
Riduco quindi i vantaggi del TIG relativi alla porzione mediana del longherone a due soli punti:
1) la maggiore sicurezza per la totale assenza della doccia di lapilli incandescenti
2) assenza (o ridotta) levigatura meccanica al fine di asportare la porzione in rilievo della saldatura (io non sono riuscito al 100% ed ho asportato con la smerigliatrice piccole porzioni).
Ricordo che l'asportazione del materiale di saldatura eccedente il piano della lamiera è d'obbligo in questa area della interessata dalla traversa centrale. Il segmento della traversa centrale non potrà essere montato a contatto di una superfice irregolare.
Sui longheroni che rimangono a vista invece io preferisco lasciare il cordone visibile se questo è ben realizzato ma, se piace, data la bassa tensione a cui è sottoposto il rear cross member è consentito asportare totalmente la parte in eccesso del cordone.

NO SPRAY - Non userei alcuno spray distaccante dato che il ns desiderio è sempre di raggiungere la migliore tenuta e il vantaggio dello spray e quasi nullo dato che come tutti sappiamo i pallini sono facilmente staccabili con una scalpellatina; viceversa il rischio di coinvolgere con lo spray aree destinate alla saldatura è sinceramente possibile e il gioco non vale la candela.
Lo spray è utile invece nella saldatura sovratesta (al rovescio) del lato inferiore del longherone ma da mettere solo sull'ugello della torcia per preservarlo dalle colate di fusione. Mai sul telaio.
Buone saldature a tutti. :P
primum vivere deinde philosophari
roberto
Avatar utente
 
Messaggi: 1679
Iscritto il: 25/09/2001, 20:44
Località: Roma
SOCIO AL

PrecedenteProssimo

Torna a CARROZZERIA & TAPPEZZERIA

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti