Africaland • Leggi argomento - Webasto Air Top 2000 ST : funzionamento e installazione

Webasto Air Top 2000 ST : funzionamento e installazione

Binda, Vericello, Compressore...

Messaggioil 28/12/2016, 10:50

maurizio ha scritto:1 - domanda magari banale ma da neofita....che il webasto si a 12v o 24 v cambia qualcosa nei valori delle resistenze?

Dato che sia il modulo di comando che il termosensore esterno sono gli stessi per i modelli a 12 V e a 24 V, mi verrebbe da pensare che gli stessi valori di resistenze vadano bene in ogni caso. Però quando ci sono di mezzo centraline elettroniche sarebbe meglio verificare sperimentalmente. In altre parole, non ne sono del tutto sicuro.


maurizio ha scritto:2 - utillizzare un resistore variabile di precisione è la stessa cosa? (non è farina del mio sacco eh !!!)

Certo, è la stessa cosa. Infatti per determinare sperimentalmente questi valori di resistenza, ho usato dei trimmer a 20 giri, che sono proprio dei resistori variabili di precisione. Una volta trovati i 2 valori, ho preferito sostituirli con resistenze fisse, anche per ragioni di spazio, ma se li lasciavo andava benissimo lo stesso.
La qualità di un forum è inversamente proporzionale alla quantità di castronerie che in esso vengono scritte.
l'orso
 
Messaggi: 913
Iscritto il: 13/04/2010, 17:28
Località: Torino

Messaggioil 02/01/2017, 20:18

l'orso ha scritto:
maurizio ha scritto:1 - domanda magari banale ma da neofita....che il webasto si a 12v o 24 v cambia qualcosa nei valori delle resistenze?

Dato che sia il modulo di comando che il termosensore esterno sono gli stessi per i modelli a 12 V e a 24 V, mi verrebbe da pensare che gli stessi valori di resistenze vadano bene in ogni caso. Però quando ci sono di mezzo centraline elettroniche sarebbe meglio verificare sperimentalmente. In altre parole, non ne sono del tutto sicuro.


maurizio ha scritto:2 - utillizzare un resistore variabile di precisione è la stessa cosa? (non è farina del mio sacco eh !!!)

Certo, è la stessa cosa. Infatti per determinare sperimentalmente questi valori di resistenza, ho usato dei trimmer a 20 giri, che sono proprio dei resistori variabili di precisione. Una volta trovati i 2 valori, ho preferito sostituirli con resistenze fisse, anche per ragioni di spazio, ma se li lasciavo andava benissimo lo stesso.


Grazie per la risposta e auguri di buon anno a te.....e chi legge il post.
Detto questo mi verrebbe da unire i due quesiti e ........ utilizzando un resistore mi metterei al riparo da eventuali richieste di valori diversi di resistenza.......comunque capito.
maurizio
Avatar utente
 
Messaggi: 166
Iscritto il: 01/09/2009, 6:29
Località: Brescia

Messaggioil 07/11/2017, 11:20

Salve a tutti!
nell'istruire la "pratica" webasto, mi sono imbattuto in questo thread, che ho molto apprezzato per l'alto tasso tecnico degli interventi. Dato che il mio problema è leggermente diverso (convogliare l'aria nella tenda da tetto da un riscaldatore interno al 110), ho aperto un altro thread (viewtopic.php?f=46&t=106394), ma se qualcuno di coloro che sono intervenuti in questo volessero darci un occhio.....ne sarei contento... :D
Verteidiger
 
Messaggi: 1784
Iscritto il: 14/05/2012, 13:26
Località: tra Firenze e Prato

Messaggioil 12/11/2017, 13:20

Verteidiger ha scritto: Dato che il mio problema è leggermente diverso (convogliare l'aria nella tenda da tetto da un riscaldatore interno al 110)

Ti rispondo qui perché mi è più comodo.
Nel post di apertura di questa discussione avrai letto la seguente frase:
Il riscaldatore può funzionare, a seconda di come viene montato, in modalità “ricircolo” (l’aria da riscaldare viene prelevata all’interno dell’abitacolo ) o in modalità “aria fresca” (l’aria da riscaldare viene prelevata all’esterno).
E’ fortemente consigliabile il primo metodo, in quanto massimizza la resa e i tempi di riscaldamento, e di conseguenza minimizza i consumi elettrici e di carburante. Con temperature esterne molto basse, la differenza è notevolissima.
Inoltre, se si preleva l’aria da riscaldare all’esterno, il sensore di temperatura all’interno del riscaldatore non può più funzionare in quanto sentirebbe sempre aria fredda e il riscaldatore girerebbe in continuazione, per cui l’apparecchio deve essere dotato di un “sensore esterno” disponibile come accessorio e che va montato in posizione adeguata all’interno dell’abitacolo. Notare che comunque nelle fasi di standby la ventola, pur girando alla minima velocità, soffierebbe aria gelida presa da fuori all’interno dell’abitacolo.

A meno di montare un secondo tubone, coibentato pure quello, per il "ricircolo" tra Air Camping e aspirazione del Webasto, con altro relativo bucone, dovrai utilizzare il Webasto in modalità "aria fresca" con un rendimento ridicolo e tutti i problemi appena citati. Morale della favola: è un arzigogolo che io non farei neanche se mi pagassero!!!
Vedo comunque che saggiamente ti hanno già consigliato le coperte termiche, economiche, funzionali e... silenziose. ;)
La qualità di un forum è inversamente proporzionale alla quantità di castronerie che in esso vengono scritte.
l'orso
 
Messaggi: 913
Iscritto il: 13/04/2010, 17:28
Località: Torino

Messaggioil 14/11/2017, 11:52

..grazie, Franco, della tua sottolineatura, che apprezzo ed avevo notato, ma che sinceramente ritenevo in qualche modo fronteggiabile dal fatto che, nei miei intendimenti, il webasto sarebbe da installare all'interno del def, quindi esso dovrebbe funzionare di norma in modalità "ricircolo", se non mi inganno (...che poi, con tutti gli spifferi che ha il defender, ci sia grande differenza tra temperatura esterna ed interna è senz'altro argomento derimente :lol:). Vedrai poi nel thread "specifico" che la mia esigenza - che non potevi conoscere, dato che l'ho esplicitata solo stamani - è anche quella di riscaldare pure un ulteriore ambiente, per la qual cosa la coperta non potrebbe tuttavia servirmi.
Concordo per la mia esperienza con te e con tanti altri viaggiatori che conosco che la semplicità è la soluzione migliore nei viaggi 4x4, e che ciò che non c'è non si può rompere. In questa caso il fatto è, però, che devo in qualche modo accontentare la moglie che è una freddolosa incredibile (...io invece sono un caloroso: non ti dico le scene a casa con il termostato e a letto con le coperte... :lol: :lol: ), ma che non posso/voglio scontentare perché, sinceramente, si è sempre dimostrata assolutamente disponibile ad assecondare le mie iniziative di viaggio, il che non lo giudico di poco conto: ho infatti cari amici che hanno dovuto smettere di viaggiare seriamente in fuoristrada dopo il matrimonio....Insomma, per me è anche una questione "strategico-politica", diciamo pomposamente così :lol: :lol: :lol:
Verteidiger
 
Messaggi: 1784
Iscritto il: 14/05/2012, 13:26
Località: tra Firenze e Prato

Precedente

Torna a ACCESSORI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti