Pagina 1 di 4

Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 10:28
da rikmi
Ciao a tutti ,
provo a raccontarvi il viaggio fatto in Agosto con meta Pamir Highway .
Non sono uno scrittore e spero di non tediarvi troppo.

Premessa :
nel passato (2008) avevo già percorso buona parte dell'itinerario per raggiungere Uzbekistan e Kirghizistan
x cui avevo già una vaga idea di quello che avrei trovato nella parte di "trasferimento" e almeno un pò di strade sono migliorate.

Viaggio in sintesi :
km : 15879 (da Monza)
giorni : 30 (dal 1 al 30 Agosto 2018)
Paesi attraversati : Slovenia - Ungheria - Ucraina - Russia - Kazakistan - Uzbekistan - Tajikistan - Kirghizistan e ritorno ....
Mezzi : Defender 110 puma My2008 (Riccardo & Barbara), Defender 90 puma My2009 (Emanuele & Matteo)
Guasti : 110 Clacson , leva del cambio che ogni tanto si svitava
90 Freno a mano che teneva poco o nulla
Allestimenti : Serbatoio supplementare(circa 100lt aggiuntivi x auto) , tende da tetto (Overland , Columbus) ,
2 gomme scorta e le consuete cose da viaggio .
Preparazione Auto :
x il 110 niente di particolare : 4 ammortizzatore/i Orap Raid , molle originali (doppia molla posteriore tipo 130) , Luci supplementari e verie eventuali ...
x il 90 preparazione più seria della mia (ma non conosco tutti i dettagli) verricello , Binda e tante altre cose
equipaggi : io e mia moglie (io , purtroppo , over 50) e 2 amici (di una quindicina di anni + giovani)
Visti : Russia (doppio ingresso) , Uzbekistan : richiesti preventivamente tramite agenzia di servizi
Tajikistan richiesta visto elettronico tramite internet , Kazakistan e Kirghizistan in frontiera
Sicurezza : nessuna sensazione di pericolo o sicurezza durante tutto il viaggio e nei campi effettuati ,
come anticipato la mia è stata una sensazione in quanto in Tajikistan vs fine luglio un attentato a sud di Dushambe a portata alla morte di alcuni ciclisti.
Ulteriori info : in funzione del fatto che sia mia moglie che l'altro componente del 90 non avevano abbastanza gg a disposizione questi ci hanno raggiunto via aerea direttamente a Taskent (Uz) .
Costo Gasolio indicativo lt: 0.9€ Ucraina , 0.6€ Russia , 0.5€ Kazakistan , 0.6 -0.7 Uzbekistan - Tajik - Kirghiz ...

Ora passo al veloce racconto con qlc foto

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 11:07
da rikmi
Giorno 1 :
Sono le 05.30 del 01 Agosto di una calda mattinata M.se .
Io ed Emanuele nei ns rispettivi Defender entriamo in Autostrada direzione Slovenia ,
nulla di particolare da raccontare solo tanta e noiosa autostrada .
Riusciamo comunque a tenere una buona media 100 / 110 km/h ed alla fine dopo circa 14h
arriviamo quasi alla frontiera Ucraina (circa 1189km) , come al solito non troviamo un posto
per dormire x cui ci adattiamo ad accamparci nella campagna Ungherese.

Giorno 2 :
Alle 07.00 siamo già alla frontiera Ungherese-Ucraina di Beogorod , un pò di coda ma in 1h riusciamo a passare ,
strada così così , prima multa 15€
(mi ero dimenticato che nei posti di Polizia dei paesi dell'est non bisogna spostarsi di 1mm dallo stop fino a segnalazione del poliziotto di turno..)
inizia una zona montagnosa piacevole come paesaggio , purtroppo con molto traffico pesante e difficoltà nei sorpassi .
Comunque abbiamo fatto 692Km e siamo vicini a Kiev , dormiamo in un Motel (circa 15€ la doppia) ed iniziamo a mangiare i Pelmeni (ravioloni in brodo)

Giorno 3:
Riprendiamo la strada all'alba , perdiamo un'oretta nel traffico di Kiev ma poi la strada ci permette di tenere una buona media .
Alle 18.00 (circa 796km) siamo già alla frontiera Ucraina - Russia di Kharkiv-Belgorod ...
come da copione per passare la frontiera impieghiamo circa 6h , allietate però da uno stranissimo e simpaticissimo Business man Ucraino
che ci aiuta (in realtà ci farà perdere molto è tempo) a svolgere le varie pratiche doganali .
Al termine delle quali , l'ormai amico Ucraino ci chiede di aspettarlo dopo la frontiera per cercare una albergo insieme …
Le ns iniziali perplessità sul personaggio sono state fugate dal fatto che ci ha trovato un ottimo 4 stelle al centro di Beogorod e siamo rimasti a
parlare con lui del ns viaggio sino alle 3 del mattino davanti ad un pò di lattine di birra e salsiccia Ucraina (tutto forniti dal grande Sergej).

Giorno 4:
Veloce tappa di attraversamento Russia in direzione Saratov (800km) , niente di particolare da segnalare , tanti campi di girasoli , strade buone .
Arriviamo alle 08.00 di sera nella periferia di Saratov e troviamo alloggio gestito da Armenia , dormito bene e mangiato altrettanto bene.

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 14:32
da rikmi
Giorno 5:
Saratov to Uralsk (470km) ,
strada a tratti terribile , tante buche sul asfalto rappezzato che non ci permettono grandi andature , sembra di essere in un frullatore ...
Arrivati alla temuta frontiera Russia-Kazakistan di Ozinsky rimaniamo stupiti dell'estrema velocità delle pratiche di Uscita/Ingresso ..
in 1h siamo già in Kazakistan , una cinquantina di lavori in corso dopo la frontiera e poi la strada diventa buona.
Oggi decidiamo di prenderci un pò di respiro e ci fermiamo alle 17.00 in un Motel di camionisti ad Uralsk ,
posto dignitoso in cui abbiamo avuto l'ardire di assaggiare un piatto locale dal nome impronunciabile a base di olio , montone , pasta e qualcos'altro che digerirò alcuni giorni dopo.

Giorno 6 :
Uralsk to da qlc parte lungo la M32 (746 km) ,
strada nel complesso buona , si attraversano alcune città di una certa dimensione (Aktobe , Kromtau) e poi inizia il nulla ,
la famosa steppa Kazaka lungo l'ex famigerata M32 (un tempo strada terribile) oggi una classica statalone con un discreto asfalto
qui l'orizzonte non ha fine ...
Facciamo campo con un gruppo di cammelli che ci fà compagnia , la temperatura è ottima circa 34° di giorno 20-25* di sera/notte

Giorno 7 :
M32 to zona Baikonur (688 km)
strada Buona , problemi a reperire Gasolio fino a Kizylorda , facciamo una piccola fermata al porto "fantasma" di Aralsk ….
Avevo già visto Aralsk una decina di anni fà , me lo ricordavo come uno dei posti più tristi ed insalubri in cui uomo potesse vivere …
oggi nonostante gli anni passati rimangono le stesse sensazioni .
P.s. x chi non conoscesse la storia del lago Aral raccomando un bel libro scritto da un giornalista italiano (Seta e Veleni) o comunque una
veloce ricerca sul web per leggere quanto accaduto in quel che un tempo era chiamato mare di Aral ...

Passiamo in zona cosmodromo di Baikonur (da dove sono partiti per missioni spaziali anche astronauti Italiani) proviamo a chiedere il permesso
per visitare il locale museo , ma sembra che ci vogliano dei permessi speciali da richiedere non sò dove...
Facciamo ancora un pò di Km e facciamo un bel campo in mezzo alla steppa Kazaka.

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 16:09
da eboati
continua pure.... mi porto Avanti per la il viaggio in Pamir tra 20gg... :D

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 16:09
da eboati
PS: non essere cosi avaro di foto..

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 16:37
da poggio
:3

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 17:18
da robertot
bravissimi !!!



ciao Roberto

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 17:39
da Tratorin
Seguo!!

Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 19:09
da Falcon2000
Fammi sognare ed immaginare di essere lì. Non ti preoccupare racconta dettagli. Grazie

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 19:17
da verdone
Racconto interessante. :12

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 28/09/2018, 22:44
da syncroman
:5 :5 :5

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 29/09/2018, 9:53
da mudLANDer
:33 :33 :33

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 29/09/2018, 10:08
da kamaleon
spero sia solo la prefazione questa, me metto comodo in poltrona :lol: :lol:

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 30/09/2018, 9:12
da bagonghi
давай!

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 01/10/2018, 9:06
da pipporiva
:D :D :D eddaiiii aspettiamo ;)

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 01/10/2018, 9:18
da Land79
Porca vacca che spettacolo !!
Mamma mia pero'.... quanta strada solo di trasferimento !! du cojoni.... :oops: :oops:
ampiamente ripagato anche solo dal campo nella steppa pero'... un Sogno !

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 01/10/2018, 9:26
da rikmi
Giorno 8 :
Da sud di Baikonur a Turkistan (474km)
Oggi decidiamo di fare una tappa breve ,
è l'8 agosto siamo in anticipo con l'appuntamento che abbiamo l'11 Agosto con mia Moglie e l'amico Matteo
che arriveranno in aereo a Tashkent.
La tappa è relativamente tranquilla solo tanto caldo , le temperature sfiorano i 40* ,
solo una multa x eccesso di Velocità dopo Kizilorda ci rallenta il cammino ....
Purtroppo i controlli con i Radar della polizia Kazaka sono frequenti ed i repentini cambiamenti di vel. max
(da 90km/h si passa improvvisamente ai 40km/h) non sempre ci trovano preparati .. comunque con 30€ passiamo ...
Arriviamo a Turkistan vs le 16.00 , visto il caldo decidiamo di soggiornare il centro in un'albergone stile sovietico praticamente vuoto .
L'unico motivo per cui vale la pena di fermarsi in questa amena cittadina è il Mausoleo , veramente bello (peccato x i lavori di ristrutturazione)
qui inizia il rito della popolazione locale che ci tiene ad essere fotografata insieme a noi …. neanche fossimo una Rock Band
Cena in un baretto della zona con non poche difficoltà linguistiche (purtroppo in quasi tutto il Kazakistan si parla solo il Russo)
comunque copiando quanto consumato in un tavolo accanto ci siamo mangiati un Hamburgher , patatine ed insalata alla modica cifra di 5$ in 2.

Giorno 9 :
Turkistan to Tashkent (320km)
Dal programma teorico di viaggio questa dovrebbe essere una giornata tranquilla con pochi km e qlc h persa in frontiera…. ultime parole famose ...
Dopo un paio d'ore di strada arriviamo alla frontiera di Zhibek Zholy sono le 09 del mattino la temperatura inizia a diventare impegnativa
però ancora sopportabile , davanti a noi una 20 di macchine in mezzo ad un caos di Tassisti più o meno abusivi , venditori di qlc , cambia valute ed intrallazzoni vari . Qui inizia la via crucis .. il passaggio di queste macchine (qui siamo nella parte di uscita dal Kazakistan) avviene con il contagocce ...
il ns turno arriva dopo circa 4h e dobbiamo ancora iniziare la burocrazia Uzbeka ....alle 12.30 la temperatura è di circa 44° e logicamente niente ombra .
Ci mettiamo in coda sulla parte Uzbeka ed i tempi sono gli stessi .. praticamente altre 4h ad attendere il ns turno per registrare i Visti e la Custom per le auto.
In realtà poi la burocrazia vera e propria ci ha portato via solo mezz'ora ed i controlli alle macchine sono stati abbastanza blandi...
Alle 17.00 ,sfiniti , usciamo dalla frontiera e ci apprestiamo ad affrontare il traffico di Tashkent (2ml di abitanti) , in realtà non è cosi tragico come pensavamo . La città è costruita a reticolo x cui con un GPS e conoscendo il punto di destinazione non è un problema a raggiungere l'albergo che avevamo prenotato vicino all'aereoporto.
L'albergo prescelto è ottimo e sul terrazzo si cena divinamente

Giorno 10 :
Tashkent (10km)
Oggi giornata di riposo , decidiamo di dedicare un paio d'ore alla pulizia delle auto ed alla riparazione di un pneumatico forato durate il tragitto Hotel - Autolavaggio , caso vuole che il "gommarolo" sia di fianco all'autolavaggio....
Durante le operazioni di pulizia un simpatico Uzbeko ci allieta con "buona musica"" italiana : Albano&Romina , Ricchi&Poveri , Pupo , Toto Cotugno ...
logicamente a tutto volume .
Tornati il Hotel lasciamo le macchine parcheggiate e con una tassista locale ci facciamo portare in centro a visitare il bazar , una bella moschea e poco altro .La temperatura rimane sempre considerevole ... e nel tardo pomeriggio rientriamo in albergo a rinfrescarci , solita buona cena nel terrazzo dell'hotel.

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 01/10/2018, 11:01
da boxer
Seguo con molto interesse.

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 01/10/2018, 11:11
da Verteidiger
:3

Re: Pamir Hw 2018

MessaggioInviato: 01/10/2018, 11:16
da marcomazza
GRAZIE della condivisione !!! ;)
.. così sogno un pò anche io !!!!!!!
:3 :3



.. e perchè poi solo "sognare" ....... ;) :-D